• karpathos grecia
  • karpathos grecia

 Storia a Karpathos

Karpathos è considerata la terra dei Titani, perché la tradizione vuole che qui vivessero Atlante, Prometeo e Epimito. Primi abitanti dell'isola si ritengono essere stati gli eredi di Giapeto, figlio di Urano e Gaia, che era il re dei Titani. Secondo la mitologia, qui nacque Atena, e sempre qui ebbe luogo una terribile battaglia tra Dei e Titani, nella quale Efialte ed il fratello Otus furono uccisi e seppelliti.
L'isola è stata profondamente influenzata dai Cretesi che emigrarono qui e introdussero qui la civiltà minoica.
I pochi documenti esistenti dimostrano che l'isola di Karpathos fu abitata fin dall'epoca neolitica. Numerosi i reperti dall'età del Bronzo (circa 2000 AC) che dimostrano l'espansione dei Cretesi ed il loro dominio su questo tratto di mare.
Sembra sia stato Omero a dare il nome di Karpathos all'isola.
Durante l'epoca delle guerre civili in Grecia Karpathos era alleata con Atene e Delo, ma in seguito passerà sotto il dominio di Rodi.
Come le altre isole del Dodecanneso anche Karpathos ha conosciuto successive dominazioni straniere: Nel Medioevo l'isola fu chiamata Sarpantos, e, dopo che i Franchi avevano distrutto l'impero bizantino, Karpathos e Rodi passeranno sotto il comando di Leon Gavalas, seguito da Andreas e Ludovic Moresco e della famiglia veneziana dei Cornari, finendo infine sotto dominio turco nel 16° secolo.
Nel 1821, gli abitanti di Karpathos partecipano alla rivoluzione greca, entrando a far parte dello stato greco nel 1823. Nel 1830 il protocollo di Londra consegna l'isola ai Turchi, mentre nel 1912, Karpathos passa sotto il comando italiano, come tutte le isole del Dodecanneso.
Karpathos si riunisce definitivamente con la Grecia il 7 marzo, 1948.

storico karpathos